domenico musicco

Il caso dell’eroe Micciantuono, Musicco a Fanpage: “Serve un vero fondo per le vittime”

Per Abrahman Rhasi, che nel marzo scorso accoltellò 6 persone a Milano, l’accusa ha chiesto 12 anni di reclusione. Tra i feriti anche Francesco Micciantuono, intervenuto per difendere una ragazza aggredita dall’imputato e finito in ospedale in codice rosso per i fendenti al braccio e la frattura dello scafoide.

Nonostante il gesto eroico è stato abbandonato dallo Stato e nessuno lo risarcirà, dato che Rhasi non sarà in grado di farlo.

L’avvocato Domenico Musicco, presidente di AVISL ONLUS, che rappresenta Micciantuono al processo, dice a Fanpage: «Già nella scorsa legislatura ho proposto di istituire un vero e proprio fondo per le vittime dei reati simile a quello per le vittime della strada. Ad oggi le vittime secondarie di femminicidio orfani e congiunti di vittime della violenza nei casi più gravi percepiscono indennizzi modestissimi dopo procedure estenuanti. Francesco non rientra neppure in questa categoria di vittime e dovrebbe pagarsi tutto da solo».

CONTATTACI