Micciantuono, l’eroe abbandonato dallo Stato. Musicco alla Rai: “Serve un vero fondo vittime”

A Milano sta per terminare il processo a carico di Rhasi Abrahman, il 24enne marocchino che lo scorso marzo accoltellò sei persone nei pressi della stazione Centrale. Tra esse si è costituito parte civile anche Francesco Micciantuono, intervenuto a salvare la vita di una donna aggredita dal cittadino extracomunitario e rimasto gravemente ferito nella colluttazione.

L’avvocato Domenico Musicco, presidente di Avisl Onlus, che lo rappresenta gratuitamente, parla alla trasmissione Rai Tango: «Serve un vero Fondo per le vittime di reati violenti, diverso da quello attuale. Non si può abbandonare un cittadino dopo che si è reso protagonista di un gesto eroico».

 

 

,

CONTATTACI