Pericardite post vaccino per la pallavolista Francesca Marcon. Musicco: “Lo Stato risarcisca i danni, come chiede Strasburgo”

Una risoluzione dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa di Strasburgo esorta gli Stati membri a non rendere il vaccino anticovid obbligatorio e a risarcire eventuali danni. L’Italia è tra i Paesi fondatori di Strasburgo e non può ignorarlo

 

La pallavolista della Volley Bergamo 1991 non ha potuto presentarsi al raduno della sua squadra perché, come spiega sui social, ha in corso una pericardite post vaccino. E si chiede: “Chi paga il prezzo di tutto?”

L’avvocato Domenico Musicco, consulente legale di AVISL Onlus (Associazione vittime incidenti stradali, sul lavoro e malasanità) commenta: «Il Governo sta chiedendo ai cittadini di assumersi una responsabilità collettiva, andando a vaccinarsi contro il Covid. E li pressa, in merito, con una serie di disposizioni d’emergenza che vanno dal green pass alla sospensione dal lavoro. Tuttavia lo stesso Governo non si sta assumendo la responsabilità per prevedere risarcimenti per quella minima parte della popolazione cui il vaccino provoca danni fisici. Noi riteniamo che sia giusto vaccinarsi, ma anche che siano previsti risarcimenti per le vittime. È vero che in Italia essi riguardano soltanto le vaccinazioni obbligatorie; tuttavia, in questo specifico caso, il 27 gennaio 2021 è stata approvata dall’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, cui partecipano anche i nostri deputati e senatori, la risoluzione 2361. Tale risoluzione prevedeva non solo che il vaccino anti Covid non fosse obbligatorio, ma al punto 7.1.5 esortava gli Stati membri a “mettere in atto programmi indipendenti di compensazione vaccinale per garantire il risarcimento per danni indebiti e danni derivanti dalla vaccinazione”. L’Italia è tra i padri fondatori del Consiglio d’Europa di Strasburgo, non può fingere di ignorare le sue risoluzioni, come se fossero carta straccia. E deve dunque farsi carico di risarcire tutti coloro che, a causa di questo vaccino, abbiano subito danni. A maggior ragione se il danno comporta l’impossibilità di esercitare la propria professione».

Assistenza legale gratuita incidenti stradali. Se vuoi fare una donazione alla nostra associazione clicca sull'immagine

Cos'è Avisl Onlus

L’associazione Avisl Onlus ha lo scopo di dare assistenza legale gratuita a chi subisce un incidente stradale o ai suoi familiari. E a chi è vittima di incidenti sul lavoro o per responsabilità medica. Sostiene le vittime e i loro familiari nella pratica assicurativa e nel processo penale e civile. Avisl Onlus si avvale inoltre di psicologi, medici legali e consulenti cinematici. Nessuna spesa anticipata. CHIAMACI AL NUMERO VERDE 800 300 523

Leggi anche

Furto e atti persecutori contro i genitori di Tiberio Giorgi, medico aquilano il 10 marzo davanti al gip

Una vicenda surreale quella capitata ai genitori di Tiberio Giorgi, che, dopo aver perso il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now ButtonCHIAMA ORA