Effetto lockdown, nel 2020 crollo degli incidenti stradali

Secondo le stime dell’Istat, per via del lockdown si è avuto nel 2020 un crollo di sinistri (-29,5%), feriti (-32%) e morti al volante (-26,3%). Ma l’incidentalià è risalita non appena è ricominciata la circolazione: segno che il miglioramento della situazione non è merito del virtuosismo alla guida degli italiani…

 

Da Libero quotidiano:

Meno traffico uguale meno morti. Le automobili rimaste in garage durante il periodo del lockdown hanno danneggiato non soltanto i carrozzieri e i meccanici, rimasti con le mani in mano, ma anche concessionari e venditori di veicoli a motore, benzinai e società autostradali. Almeno però, nel frattempo, sono crollati anche gli incidenti stradali e le relative vittime.

Tra i numerosi effetti collaterali della pandemia di coronavirus, certifica l’Istat, nel periodo tra gennaio e settembre 2020 è stato osservato un decremento, mai registrato prima, di incidenti e infortuni. Il periodo di lockdown ha determinato il blocco quasi totale della mobilità e della circolazione da marzo a maggio inoltrato, influendo in maniera determinante sul fenomeno.

Secondo le stime preliminari, nei primi nove mesi del 2020 si registrano 90.821 incidenti, pari a -29,5%, con 123.061 feriti (-32%) e 1.788 vittime (-26,3%). Se si limita l’osservazione al periodo gennaio-giugno le diminuzioni sono più accentuate, pari a circa il 34% per le vittime e a quasi il 40% per incidenti e feriti. Poi è bastato rimettersi al volante e, nel trimestre luglio-settembre 2020, anche l’incidentalità è risalita, con cali più contenuti rispetto allo stesso periodo nel 2019.

La diminuzione delle vittime, sottolinea l’Istat, riguarda tutti gli ambiti stradali: nei primi nove mesi dell’anno è stimata pari a circa il 50% sulle autostrade, tra il 40 e il 44% su strade urbane ed extraurbane.

I periodi di confinamento della popolazione e blocco della circolazione hanno condotto a una diminuzione forzata di incidenti e vittime, non legata però, sottolinea l’istituto di statistica, a comportamenti virtuosi e al miglioramento della sicurezza stradale.

In termini percentuali, nei primi nove mesi del 2020 il numero di morti è sceso del 43,1% rispetto al 2010 e del 66,4% nel confronto con lo stesso periodo del 2001. Nel primo semestre 2020, le percorrenze medie annue sono diminuite del 37% rispetto allo stesso periodo del 2019 sulle autostrade in concessione e del 32% sulla rete extraurbana principale mentre le prime iscrizioni di autovetture si sono ridotte del 43 per cento.

Durante i mesi estivi è stata registrate una ripresa sia della mobilità sia del mercato auto, sostenuto dagli incentivi. Se invece si estende l’osservazione fino a settembre, le percorrenze medie sulle strade extraurbane principali risultano in calo del 23%, le prime iscrizioni di auto nuove di fabbrica subiscono una contrazione del 33 per cento.

Come accaduto in Italia, anche nella maggior parte dei Paesi europei sono state adottate misure restrittive e chiusure totali nel corso del 2020, che hanno prodotto i medesimi effetti.

Dai dati diffusi dall’European Transport Safety Council (Etsc), riferiti ai decessi registrati nel mese di aprile 2020 in 24 Paesi della Ue, al culmine della prima ondata della pandemia, si registra una diminuzione media di mortalità del 36%, valore senza precedenti se si pensa che i decessi nella Ue a 28 sono diminuiti del 24% nel decennio 2010-2019. Secondo i primi dati disponibili, la riduzione più alta è stata registrata proprio in Italia, seguita da Belgio, Spagna, Francia e Grecia.

***

AVISL ONLUS
ASSISTENZA LEGALE GRATUITA SENZA ANTICIPO SPESE in tutta Italia alle vittime di incidenti stradali, alle vittime di incidenti sul lavoro, a chi subisce o ha subito danni da disfunzioni del sistema sanitario. Avisl offre assistenza legale gratuita anche ai familiari delle Vittime.
www.avisl.it
Via Besana, n. 8 – 20122 MILANO
info@avisl.it
800 300 523 (numero verde)
3400917547
02.37928762 (fax)

 

Assistenza legale gratuita incidenti stradali. Se vuoi fare una donazione alla nostra associazione clicca sull'immagine

Cos'è Avisl Onlus

L’associazione Avisl Onlus ha lo scopo di dare assistenza legale gratuita a chi subisce un incidente stradale o ai suoi familiari. E a chi è vittima di incidenti sul lavoro o per responsabilità medica. Sostiene le vittime e i loro familiari nella pratica assicurativa e nel processo penale e civile. Avisl Onlus si avvale inoltre di psicologi, medici legali e consulenti cinematici. Nessuna spesa anticipata.

Leggi anche

Contro i medici 300.000 cause pendenti, 35.000 ogni anno

La crisi tra medici e pazienti va avanti da un bel po’. I tempi del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now ButtonCHIAMA ORA