Avvocato esperto incidenti stradali. Sei vittima di un incidente? Chiamaci 800 300 523

Arriva la miniriforma al Codice della Strada. La denuncia di Musicco: “Così serve solo a fare cassa”

Il presidente di Avisl Onlus: “Più che una riforma, sembra una lunghissima imposta indiretta. Con multe comminate da operatori non qualificati”

 

Il Dl Semplificazione introduce una miniriforma del Codice della Strada. Tra le novità, la possibilità per i Comuni di installare autovelox anche nelle strade urbane, dietro autorizzazione del prefetto. E l’ampliamento delle figure che possono comminare sanzioni: si va dai dipendenti delle società, anche private, che gestiscono le strisce blu, ai controllori di autobus, fino ai netturbini, che potranno sanzionare chi, ad esempio, parcheggia davanti ad un cassonetto. Previsto infine un pacchetto a tutela dei ciclisti con l’introduzione della “strada urbana ciclabile” a unica carreggiata, con banchine pavimentate e marciapiedi e limite di velocità non superiore ai 30 km/h. E, ancora, il “doppiosenso ciclabile”.

L’avvocato Domenico Musicco, presidente di Avisl Onlus (Associazione Vittime Incidenti Stradali, sul Lavoro e Malasanità) e tra i promotori della legge sull’omicidio stradale, è stupito: «Non mi pare che questa riforma sia improntata alla sicurezza, sembra più un’articolata imposta indiretta sulle spalle dei cittadini. Sono assolutamente contrario all’autovelox sulle strade urbane, così come alle multe comminate da personale non qualificato. Servono più controlli e più agenti sulle strade, non riforme utili a fare cassa. E francamente sono perplesso: a febbraio sono stati introdotti i monopattini elettrici, con tanto di successivo bonus per l’acquisto. Ci sono stati svariati incidenti, anche con vittime. E proprio su quest’aspetto non si propone una regolamentazione? Mi pare che siamo davvero lontani da un cambiamento di mentalità. Sicurezza non vuol dire multe. Significa educazione stradale, controllo del territorio e sanzioni quando è necessario, ma da chi è davvero preposto a quel compito».

***

AVISL ONLUS
ASSISTENZA LEGALE GRATUITA SENZA ANTICIPO SPESE in tutta Italia alle vittime di incidenti stradali, alle vittime di incidenti sul lavoro, a chi subisce o ha subito danni da disfunzioni del sistema sanitario. Avisl offre assistenza legale gratuita anche ai familiari delle Vittime.
www.avisl.it
Via Besana, n. 8 – 20122 MILANO
info@avisl.it
800 300 523 (numero verde)
3400917547
02.5458154 (fax)

 

Assistenza legale gratuita incidenti stradali. Se vuoi fare una donazione alla nostra associazione clicca sull'immagine

Cos'è Avisl Onlus

L’associazione Avisl Onlus ha lo scopo di dare assistenza legale gratuita a chi subisce un incidente stradale o ai suoi familiari. E a chi è vittima di incidenti sul lavoro o per responsabilità medica. Sostiene le vittime e i loro familiari nella pratica assicurativa e nel processo penale e civile. Avisl Onlus si avvale inoltre di psicologi, medici legali e consulenti cinematici. Nessuna spesa anticipata.

Leggi anche

Caso Morgante, le motivazioni della sentenza. Musicco: “Chiederemo i danni allo Stato”

Il legale annuncia: “Agiremo per avere il giusto risarcimento dei danni subito anche chiedendo i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now ButtonCHIAMA ORA