Home / Avisl Informa / Incidente di Ponte Milvio, arrestato Pietro Genovese. Musicco: “Un atto dovuto”

Incidente di Ponte Milvio, arrestato Pietro Genovese. Musicco: “Un atto dovuto”

Avvocato esperto incidenti stradali. Sei vittima di un incidente? Chiamaci 800 300 523

Il presidente di Avisl Domenico Musicco, commenta l’arresto di Pietro Genovese, che ha investito e ucciso due sedicenni a Roma il 22 dicembre

Pietro Genovese, il ventenne che ha investito e ucciso Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli il 22 dicembre a Roma, è stato arrestato e mandato ai domiciliari. Lo ha deciso il gip Bernadette Nicotra. Due i fattori determinanti: l’alta velocità (secondo i vigili urbani circa 80 km l’ora in un tratto da 50 km) e la positività all’alcol test, con un valore di 1,4, quando sarebbe dovuto essere pari a zero in un neopatentato.

Il gip riconosce che «le due vittime hanno tenuto una condotta vietata e incautamente spericolata, così concorrendo alla causa del sinistro mortale, il conducente del suv ha guidato con imprudenza e imperizia». Le ragazze infatti attraversarono col rosso, non sulle strisce e scavalcando il guard rail, di notte e con la pioggia.

Tuttavia, sul giovane pesano anche i precedenti, ossia le numerose violazioni al codice della strada, che lo avevano portato alla sospensione della patente per 15 giorni a ottobre.

L’avvocato Domenico Musicco, presidente di Avisl, commenta: «L’arresto costituisce un atto dovuto per la normativa sull’omicidio stradale, in particolare per quel che riguarda la guida in stato di ebbrezza. E i precedenti del ragazzo hanno certamente pesato. Ma la decisione del gip ci porta ancora una volta al problema dell’assenza dell’educazione stradale nelle scuole. Spiace che sia stato rinviato di un altro anno l’obbligo di insegnare ai più giovani la necessaria prudenza sulle strade, sia che si stia al volante, sia nei panni di un pedone. Queste tragedie si possono evitare soltanto rendendo consapevoli i nostri figli dei pericoli che si possono correre nel traffico. Perché, purtroppo, troppo spesso, questi pericoli vengono sottovalutati».

AVISL ONLUS
ASSISTENZA LEGALE GRATUITA SENZA ANTICIPO SPESE in tutta Italia alle vittime di incidenti stradali, alle vittime di incidenti sul lavoro, a chi subisce o ha subito danni da disfunzioni del sistema sanitario. Avisl offre assistenza legale gratuita anche ai familiari delle Vittime.
www.avisl.it
Via Besana, n. 8 – 20122 MILANO
info@avisl.it
800 300 523 (numero verde)
3400917547
02.5458154 (fax)
Assistenza legale gratuita incidenti stradali. Se vuoi fare una donazione alla nostra associazione clicca sull'immagine

Cos'è Avisl Onlus

L’associazione Avisl Onlus ha lo scopo di dare assistenza legale gratuita a chi subisce un incidente stradale o ai suoi familiari. E a chi è vittima di incidenti sul lavoro o per responsabilità medica. Sostiene le vittime e i loro familiari nella pratica assicurativa e nel processo penale e civile. Avisl Onlus si avvale inoltre di psicologi, medici legali e consulenti cinematici. Nessuna spesa anticipata.

Leggi anche

Ubriaco travolge e uccide sei persone a Valle Aurina. Musicco: “Applicare la massima pena”

Strage di turisti tedeschi ventenni a Bolzano, uccisi nella notte da un automobilista con un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now ButtonCHIAMA ORA