Travolto e ucciso mentre passeggia con il cane, trovata l’investitrice: era barricata in casa


Travolto e ucciso mentre passeggia con il cane, trovata l’investitrice: era barricata in casa

MARTELLAGO – Travolge e uccide un anziano e fugge: è caccia al pirata. Stamani 6.30 in via Olmo a Martellago – vicino alla rotatoria di via Papa Giovanni XXIII – un pensionato del posto di 79 anni – G.S. – a spasso con il cagnolino è stato travolto da un veicolo – un suv o un furgone – che non si è fermato

L’anziano ha fatto un volo di 40 metri ed è morto per le ferite riportate. Subito sono scattate le indagini per identificare il responsabile.

I carabinieri di Mestre hanno arrestato nel pomeriggio la donna che si trovava alla guida del suv che stamane, verso le 6.30, ha investito e ucciso a Martellago (Venezia) un pensionato di 79 anni, Gino Stevanato, fuggendo dopo l’incidente. L’anziano, con il proprio cagnolino al guinzaglio, stava attraversando le strisce pedonali. Nell’impatto con il suv era stato sbalzato a molti metri di distanza, riportando lesioni mortali. Il suo cane era invece rimasto illeso. Alla guida del mezzo sarebbe stata Paula Alina Matei, una romena di 25 anni. Dopo la fuga, la donna aveva chiuso l’auto nel proprio garage e si era ‘barricata’ in casa, a Noale (Venezia). Ma i carabinieri, che avevano rintracciato sul luogo dello schianto la targa della vettura, l’hanno convinta ad aprire la porta e l’hanno tratta in arresto, con le accuse di omicidio colposo e omissione di soccorso.

Era senza la patente di guida, che le era stata sospesa precedentemente. Con lei è stata denunciata a piede libero anche una connazionale 29enne, che si trovava a bordo del Suv. Le due stavano rientrando al mattino verso Noale, dopo una nottata trascorsa in alcuni locali di Mestre. Al momento dell’incidente stava piovendo. I carabinieri hanno sottoposto l’indagata ai test per l’assunzione di alcol e droga, i cui risultati non sono ancora noti.
 

Fonte: Leggo 4 ottobre 2015