Tornano le stragi del sabato sera


Tornano le stragi del sabato sera

Un bilancio, provvisorio e terribile, quello riportato dalle cronache. Cinque morti e sei i feriti in un sabato sera di sangue sulle strade del nostro Paese. Le prime vittime a Jesolo: poco prima delle 1.30, i vigili del fuoco sono infatti intervenuti per un gravissimo incidente lungo la SR 43 in Via Adriatico incrocio Via Pesarona, dove un’auto è finita nel canale. L’automobile con a bordo tre ragazzi e due ragazze è finita nel canale dopo la perdita di controllo del conducente. Altri morti in Brianza, Cesena e Genova. “Il bilancio è tragico: 10 morti. È questo ciò che ci troviamo a commentare oggi. E le cause, purtroppo, sono sempre le stesse: alcol, guida col cellulare. Abbiamo fatto le leggi e come Avisl siamo stati tra i primi a proporre le modifiche necessarie a ridurre le stragi sulle strade ma senza controlli capillari questo lavoro non serve a nulla. Negli ultimi sei anni il numero percentuale dei morti del fine settimana era diminuito del 65 per cento, ora siamo di nuovo in risalita. Alla base ci sono comportamenti sbagliati e ci dobbiamo ripetere: in testa ci sono alcol, velocità e uso del cellulare alla guida. Occorrono controlli capillari e soprattutto bisogna lavorare sul l’educazione delle nuove generazioni”, dice l’avvocato Domenico Musicco presidente della Onlus Avisl.