Torino. Musicco: "Ancora troppi morti in città" !


Torino. Musicco: "Ancora troppi morti in città" !

“Quello accaduto in pieno centro a Torino è un episodio che lascia senza parole. Il Comune a quanto ci risulta, per fortuna, ha fatto installare delle telecamere che puntano l'incrocio per monitorare le infrazioni degli automobilisti. Nei fotogrammi catturati dalle immagini di video sorveglianza ci sono le tracce per risalire all'esatta dinamica di quello che è successo. Anche se ormai sembra chiaro che la velocità e il comportamento scorretto di tutti i protagonisti siano alla base dell'incidente. Senza troppi giri di parole quello di ieri è un omicidio che non può e non deve rimanere impunito. Purtroppo, ancora una volta, registriamo, che gli incidenti più gravi avvengono in città. Soprattutto si conferma una tendenza. I dati del 2016 ci raccontano di 878 morti per i conducenti e trasportati dei veicoli a due ruote a motore con un incremento nell'ordine del 7,6%". Sono queste le parole che usa l'avvocato Domenico Musicco, presidente della Onlus Avisl (Associazione Vittime Incidenti Stradali) per provare a spiegare quanto è successo ieri sera a Torino, dove una moto ha investito un pedone, in corso Unione Sovietica all'angolo con corso Sebastopoli, Il pedone è morto sul colpo, come il guidatore della moto, una Yamaha. Mentre la ragazza in sella è deceduta poco dopo.