Strage Motta Visconti: l’avv. Musicco (AVISL) si oppone alla richiesta di perizia psichiatrica sul killer


Strage Motta Visconti: l’avv. Musicco (AVISL) si oppone alla richiesta di perizia psichiatrica sul killer

Si è tenuto questa mattina alle 10.30 il primo sopralluogo nella casa di Motta Visconti in cui Carlo Lissi, marito e padre 31enne accusato di aver ucciso brutalmente e a sangue freddo la sua famiglia, la moglie Cristina Omes (38 anni) e i due figlioletti.

A seguire il caso, l’Avvocato Domenico Musicco, legale della madre di Cristina, Giuseppina Radaelli, anche legale dell’associazione Valore Donna, presieduta da Valentina Pappacena, in prima linea nei casi di femminicidio e violenza contro le donne, che si costituirà parte civile nel processo insieme alla madre della vittima.

L’Avvocato Musicco intende da subito opporsi alla richiesta di perizia psichiatrica su Lissi, che si trova ancora in carcere a Pavia.