Incidente sulla A1, muore un poliziotto. Musicco: “È una morte bianca, non solo un incidente stradale"


Incidente sulla A1, muore un poliziotto. Musicco: “È una morte bianca, non solo un incidente stradale"

L’incidente mortale questa mattina alle 11.25 tra Lodi e Piacenza nord, verso Bologna, dove è stata disposta la chiusura del tratto autostradale della A1, all’altezza del km43.
“L’incidente ha visto coinvolti un camion e una pattuglia della polizia stradale e ad aver la peggio è stato uno dei due uomini della pattuglia. La dinamica non è ancora chiara. Le nostre fonti locali stanno verificando quanto è accaduto attraverso le forze dell’ordine. Il numero di incidenti sulle autostrade è in costante calo, ma quando accadono vedono sempre coinvolti i mezzi pesanti, che sulle vie a scorrimento veloce sono i primi responsabili per numero di sinistri. Da studi che abbiamo condotto su dati Aci Istat e' risultato che il 90 per cento degli incidenti in cui sono coinvolti mezzi pesanti dipendono interamente o parzialmente da fattori umani; ad esempio, quando uno o più conducenti dei veicoli coinvolti sono distratti, stanchi o non valutano bene la propria velocità. C'e' poi un altro aspetto da non sottovalutare: sempre più spesso la manutenzione dei veicoli, che siano italiani o stranieri, viene trascurata a causa della crisi e per alzare i margini di profitto. Occorrono verifiche sulle revisioni e controlli stringenti sulla manutenzione di tutti i veicoli. La sicurezza stradale e' una priorità della politica sui trasporti. Si tratta di una responsabilità congiunta di autorità pubbliche e imprese", dice l’avvocato Domenico Musicco, presidente della Onlus Avisl (Associazione Vittime Incidenti Stradali).