Alex Zanardi lancia l’appello contro l’uso dei telefonini alla guida !


Alex Zanardi lancia l’appello contro l’uso dei telefonini alla guida !

“Viaggiamo circondati da “guidatori” con gli occhi sul telefono! Scusate, non sono un santo, ma vorrei fare la mia parte nel passaparola…”. Sono bastati 140 caratteri, un tweet, ad Alex Zanardi per sintetizzare una situazione drammatica e pericolosa, che da tempo andiamo denunciando. Caro Alex, siamo pronti a lavorare con te per sensibilizzare la gente su questo tema. Sei un testimonial fantastico per la tua grande carica e la capacità di comunicare le cose. Uniamo le nostre forze, abbassiamo il numero di vittime sulle nostre strade”, a dirlo è l’avvocato Domenico Musicco, presidente della Onlus Avisl, che prosegue: “Utilizzare smartphone e telefonini mentre si sta guidando è pericoloso lo dicono gli studi e le statistiche. La distrazione alla guida costituisce una delle principali cause di incidente stradale. In base agli ultimi dati ISTAT disponibili sappiamo che il numero di incidenti imputabili alla guida distratta è stato di circa 37 mila casi, pari a quasi il 20% degli incidenti stradali con feriti. Tra i principali fattori di distrazione vi è l’uso del cellulare alla guida per telefonare o per inviare e leggere messaggi. Numerosi studi hanno confermato una generale sottovalutazione della distrazione come fattore di rischio da parte dei conducenti. Il rischio di incidente per chi utilizza gli smartphone durante la guida è fino a 4 volte superiore rispetto a chi non ne fa uso. È per questi motivi che appoggiamo l'idea del viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, che vuole introdurre la sospensione della patente nei confronti di chi viene sorpreso a usare cellulari mentre è alla guida. Il nostro impegno sarà quello di monitorare l'iter legislativo e proporre migliorie e modifiche laddove ce ne fosse bisogno. E da oggi vogliamo coinvolgere Alex Zanardi, con la sua straordinaria carica”.